liguriainfesta
A causa dell'emergenza Covid-19 sono sospese, su tutto il territorio nazionale, tutte le manifestazioni e le iniziative di qualsiasi natura.
Pertanto, gli eventi promossi sul sito sono da ritenersi annullati fino a quando il Governo non ritirerà i divieti. Date e programmi presenti negli articoli al momento non sono validi.

Festa di Santa Maria Maddalena e il Ballo della morte a Taggia

Terza domenica di luglio - Taggia (IM)
Festa di Santa Maria Maddalena e il Ballo della morte a Taggia a Taggia

Secondo una leggenda, Maria Maddalena, intorno al I secolo d.C., si fermò in una grotta di Taggia prima di arrivare in Provenza dove poi morì. Vicino a quella grotta nel IX secolo i frati benedettini fecero costruire una chiesa e un romitorio, dove svolgevano le funzioni religiose nel mese di settembre, periodo in cui la zona era molto frequentata per la raccolta di castagne.

Le celebrazioni della Festa di Santa Maria Maddalena si sono saldate con gli usi e con le tradizioni locali. Alla Santa è legata la confraternita dei Maddalenanti, nata nel 1716 come organizzazione caritatevole negli anni si distinse anche per le ricorrenze religiose e le feste patronali organizzate. Per i Maddalenanti la ricorrenza della Maddalena rappresenta il momento più significativo dell’anno.

La festa comincia la sera del sabato con una chiassosa processione che parte per l'eremo. Salutati da uno scoppio di mortaretti partono da Taggia, a piedi o a dorso di mulo, per andare in pellegrinaggio all’eremo di Santa Maria Maddalena del Bosco. Intorno al santuario viene consumata la cena a base di minestrone e stoccafisso e si trascorre il tempo con banchetti e scherzi.

La notte trascorre in maniera festosa e si contrappone alla devozione della messa della domenica. La festa si conclude con u Bau de a morte (il Ballo della morte) e la distribuzione di mazzetti di lavanda. Il Ballo della Morte è una pantomima di estremo interesse etno-antropologico e dal sapore paganeggiante. Due uomini sono protagonisti: o masciu e la Lena. La pantomima inizia con suoni e canti d'allegria in cui si mimano scene d'amore e di felicità.

La danza sfrenata viene interrotta dalla morte di Lena. Disperato, il masciu, nel tentativo di ridarle vita, la ricopre di lavanda e la Lena risorge, il canto funebre si trasforma in un ritmo che scandisce la resurrezione e ricominciano le danze. Questo rito richiama alla mente remotissimi significati, legati all’alternanza delle stagioni e al potere delle piante.

Alla fine del rito i Maddalenanti distribuiscono mazzetti di lavanda come segno di amicizia. La lavanda nella simbologia cristiana rappresenta virtù e purezza ma a Taggia viene considerata anche un amuleto che favorisce prosperità contro le disgrazie.

Ultima modifica 26/06/2017 ore 09:00
Foto: Sanremo news


CONDIVIDI SU   FacebookTwitterGoogle+

Home Liguria in festa Sagre in Liguria Feste in Liguria Mercatini e fiere Festival e rassegne Altri eventi in Liguria Eventi di rilievo
Seguici su
Segnala un evento
ricerca avanzata »
Feste, sagre, eventi, mercatini a Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
Sagre, feste, mercatini, eventi a Genova Imperia La Spezia Savona
Elenco feste e sagre
N.B. liguriainfesta.com non è in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Chi siamo | Contatti | Termini di utilizzo | Privacy | Cookie